Progetti

Bando Giovani 2016

Nel 2016 l’Associazione FabLab Mantova ha candidato il progetto “Maker, mestieri artigiani e cultura materiale”, cofinanziato da Confartigianato, per il Bando Giovani promosso da Fondazione Comunità Mantovana.

Il progetto mira a potenziare lo sviluppo dell’associazione e della sua capacità di proporsi come perno aggregativo per attività culturali, di incrementare e stimolare la co-operazione tra istituzioni culturali, scuola e imprese artigiane per sperimentare forme collaborative strutturate, incentrate sulla digital fabrication e sulle logiche maker, destinate in particolare ai giovani e al mondo della scuola, ma con momenti di apertura a tutta la cittadinanza.

Attraverso la partecipazione attiva a eventi con ampio raggio di promozione, l’attivazione di percorsi formativi in alternanza e di laboratori creativi, si vuole costruire un ponte tra le istituzioni scolastiche e museali, i maker e i mestieri e le imprese artigiane per: creare nuovi filoni d’attività a valore aggiunto sui fronti occupazionale e di sviluppo locale; promuovere la propensione collaborativa e l’apertura di scuola e imprese alla società; incrementare nei giovani la consapevolezza e la volontà di far rivivere con tecnologie moderne gli strumenti artigianali del passato.

 

Creative Lab Lunetta

Il progetto “Giovani CO-GenerAzioni Creative” candidato dal Comune di Mantova e finanziato da Anci sull’Avviso Pubblico per la presentazione di proposte progettuali di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbana 2016, prevede l’attivazione del laboratorio creativo “Creative Lab” basato sulla logica dell’economia collaborativa per riattivare uno spazio del quartiere Lunetta inserito tra la sede dell’Università e i nuovi impianti sportivi del quartiere. Il progetto raggruppa una rete di 12 diversi soggetti: A.S.P. e F. Azienda Servizi alla Persona e alla Famiglia; Politecnico di Milano Polo territoriale di Mantova; Fondazione Enaip (gestore corso di Laurea per Educatori professionali); FOR.MA, Azienda Speciale della Provincia di Mantova; PromoImpresa – Borsa Merci, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Mantova; Confartigianato Mantova; CNA Mantova; Pantacon Società Cooperativa impresa sociale; Associazione Giovanile RUM – Rigenerazione Urbana Mantova; Associazione Giovanile FabLab Mantova; Associazione Giovanile Arci Fuzzy; Associazione Papillon (Retelunetta).

FabLab Mantova interviene nell’azione COprogetta con l’organizzazione di un Hackathon mantovano della creatività rivolto a target diversi (professionisti, studenti, maker…) per elaborare prototipi funzionali alla valorizzazione creativa del contesto cittadino e alla utilizzazione di borghi e piazze per attività creative nella prospettiva della “città palcoscenico” (nuovi modi per costruire allestimenti, palchi, sistemi di illuminazione, nuove formule logistiche di eventi e festival, nuovi strumenti: giochi di luci, plotter verticali…, che favoriscano performance creative).

 

Digitalizzazione del patrimonio

Nell’anno di Mantova Capitale italiana della Cultura 2016, FabLab Mantova ha collaborato con il Comune di Mantova per digitalizzare il patrimonio culturale dei Musei Civici di Mantova e di alcune opere architettoniche cittadine. Ecco i risultati di questa collaborazione:

  • Elaborazione dei modelli tridimensionali di 27 opere conservate in San Sebastiano (di cui 8 stampabili), 19 opere conservate in Palazzo Te della collezione egizia (di cui 5 stampabili) e 10 opere conservate in Palazzo Te della collezione gonzaghesca (di cui 5 stampabili).
  • Realizzazione di un database delle opere scansionate nei Musei Civici Mantova funzionale per Google Arts&Culture.
  • Realizzazione di modelli tridimensionali stampati e componibili delle versioni storiche e attuali di alcuni edifici mantovani (Duomo, Tempio di San Sebastiano, ecc.) in collaborazione con Fabbrica Digitale che si è occupata dell’estensione della app “Mantova” con la realtà aumentata e dello Studio di architettura ArchiOfficina che ha elaborato l’evoluzione storica degli edifici in questione.

Alternanza e Maker Movement

“Alternanza e Maker Movement” è un progetto candidato dall’Istituto Superiore Fermi di Mantova e finanziato da Fondazione Cariverona e Camera di Commercio di Mantova.
Obietto del progetto è sperimentare soluzioni di alternanza innovativa attraverso l’uso dei metodi e degli strumenti del maker movement.
FabLab Mantova ha organizzato i percorsi formativi con gli studenti e collaborato alla realizzazione della prima fiera maker mantovana “Mantova Maker Days”.

Visita il sito di “Mantova Maker Days” per vedere a quali attività abbiamo collaborato.

Hanno partecipato in alternanza scuola-lavoro 94 studenti di 4 Istituti superiori – Istituto Fermi (Mantova), Istituto Mantegna (Mantova), Liceo Belfiore (Mantova), Liceo Giulio Romano (Mantova) – con l’attivazione di moduli da:

  • 60 ore di scansione e stampa 3D con i Musei Civici di Mantova;
  • 60 ore di modellazione e stampa 3D con il Museo di San Benedetto Po;
  • 20 ore di organizzazione di Mantova Maker Days 2016.

Made in Italy – Make in Mantova

“Made in Italy” è un progetto candidato nel 2016 dall’Istituto Superiore Fermi di Mantova con il Comune di Mantova sul primo avviso del “Piano nazionale per la promozione della cultura del Made in Italy” e finanziato dal MIUR all’interno dell’asse “Diffusione della cultura italiana”.
Riconoscendo il patrimonio culturale come espressione eminente del Made in Italy, il progetto mira all’integrazione di tale patrimonio con il Make in Mantova, intesa come capacità del territorio, e della scuola in particolare, di ri-produrre e produrre attraverso i metodi e gli strumenti del maker movement.
FabLab Mantova ha collaborato al progetto supportando i promotori nella realizzazione dei percorsi formativi con gli studenti e degli eventi.

Scarica la locandina dell’evento “Made in Italy – Make in Mantova” del 6 aprile a Palazzo Te.
Scarica la locandina dell’evento “Mantova in the European Maker Week” del 30-31 maggio-1 giugno all’Istituto Fermi.

Hanno partecipato in alternanza scuola-lavoro 58 studenti di 4 Istituti superiori – Istituto Fermi (Mantova), Istituto Mantegna (Mantova), Liceo Belfiore (Mantova), Istituto Manzoni (Suzzara) – con l’attivazione di moduli da:

  • 2 percorsi da 80 ore di scansione e stampa 3D con i Musei Civici di Mantova di Palazzo Te e San Sebastiano;
  • 80 ore di modellazione e stampa 3D della Rocca di Sparafucile;
  • 30 ore di programmazione con Arduino.